Abitare un manifesto in 10 oggetti.

#6 Divano
(della casa al mare anche se non c’è)

CARTE BLANCHE ANTONIO SCARPONI • 23.08.2018

Leggi il manifesto nel nostro primo articolo #1 poltrona.

Un divano è un’astronave. È un luogo fermo, dal quale affrontare le diverse avventure della vita, ma anche le vicissitudini letterarie e non. Amori, viaggi, intrighi, delitti e innumerevoli passioni si consumano tra le pagine dei libri e al fresco dei cuscini di un divano in un pigro pomeriggio d’agosto. E se il sonno vi sorprende, questo divano volerà via con voi attraverso i trapassi onirici più dolci. Ovunque voi siate, vi sentirete sempre in quella casa al mare che non avete.

A, B, C, D, E, G, P. Cantinelle di abete certificato FSC piallate dimensioni variabili. I profili sono disponibili in lunghezza da 1 m o di 2.5 m, in qualsiasi negozio di hobbistica (Coopbau, Jumbo, Migros DoIt, Bauhaus, etc.), con questo tipo di schema è possibile tagliare i pezzi sul posto per mezzo dei servizi ai clienti offerti dagli stessi rivenditori. Assicurati i profili più dritti, con pochi nodi.
F. Pannelli di legno di abete certificato FSC classe B. Dimensione: 1.8 x 30 x 200 cm.
H. Trapano/avvitatore elettrico, con punta da legno 3 mm.
I. Cacciavite, si consiglia comunque di utilizzare un avvitatore elettrico.
L. Matita.
M. Metro a nastro estensibile.
N. Punta a tazza ø 80 mm.
O. Viti da cartongesso, 3.5 x 35 mm, colore nero (importante).
Q. Pannelli di legno di abete certificato FSC classe B. Dimensione: 1.8 x 40 x 60 cm.

Marcare con una matita (L) le misure riportate su entrambe le estremità di uno dei profili di tipo C/D/P. Attenzione, il profilo C ad una estremità deve essere marcato conformemente alle indicazioni in C1.
Con la punta da trapano per legno da tre millimetri (H), praticare dei fori sulle misure segnate. Si consiglia di usare il primo elemento forato come guida per le successive perforazioni. È consigliabile tenere uno sfrido sotto i profili per non danneggiare la superficie sottostante.

Utilizzare i profili E come montanti per i portali del divano da realizzare. Il profilo C va posto nella parte superiore, facendo attenzione alla posizione della variante di angolo C1. Opposto al profilo C avvitare il profilo D che va posizionato a 30.7 cm dalla estremità inferiore del profilo E. Completare il portale del divano con la traversa di irrigidimento P. Inserire correttamente gli elementi in relazione al lato C1.

Marcare con una matita (L) le misure riportate su entrambe le estremità su due dei profili di tipo A/G. Con la punta da trapano per legno da tre millimetri (H), praticare dei fori sulle misure segnate. Si consiglia di usare il primo elemento forato come guida per le successive perforazioni. È consigliabile tenere uno sfrido sotto i profili per non danneggiare la superficie sottostante
Marcare lungo le tavole F le misure riportate, praticare dei fori con il trapano e con la punta da 3mm (H). Avvitare i due profili A lungo la tavola F con le viti O.

Unire i due portali del divano con i profili A e G che costituiscono gli assi portanti.

Irrigidire il telaio formato con le tavole F sulle quali si è avvitato il profilo A. Unire il lato libero delle tavole F con il profilo A che costituisce il telaio. Per un ulteriore irrigidimento, unire i suoi profili A tra di loro lungo l’intero asse. Possibile effettuare un ulteriore irrigidimento, utilizzando una vite lunga 7 cm da far passare attraverso il pezzo del portale D, avvitandolo al profilo A a sua volta già avvitato alla tavola F.

Marcare con una matita (L) le tavole Q, attenendosi alle misure indicate. Con la punta a tazza N effettuare un foro da 80 mm al centro. Praticare dei fori con una punta da legno di tre millimetri sui punti indicati.

Fissare le tavole Q sul telaio del divano. Praticare dei fori a distanza regolare al centro del profilo G, utilizzando la punta da legno da tre millimetri, in modo da fissare gli schienali Q.
Utilizzare le viti O per fissare le tavole Q a 7.5 cm di distanza le une dalle altre, procedendo lungo i profili A e G.
Irrigidire il profilo G per mezzo del profilo B, ponendolo al centro, in modo da formare una L, come raffigurato.

Il divano è pronto. Per completarlo, utilizzare tre cuscini rigidi di dimensioni massime 65 x 65 x 10 cm. In questo modo il divano può essere facilmente convertito in un letto singolo. Per lo schienale, utilizzare tre cuscini di tipo morbido di dimensioni massime 65 x 50cm. Eventualmente, è anche possibile utilizzare altri due cuscini per completare i braccioli. Si consigliano tessuti di cotone o di lino.

Illustrazione: Antonio Scarponi