HUS Story #10 La famiglia Furrer

HUS Story #10 La famiglia Furrer

Nella serie „HUS Story” incontriamo nelle loro abitazioni professionisti svizzeri dall’impronta creativa, che ci mostrano come i mobili IKEA sono complementari al loro personale stile d’arredo. Questa volta ci ha accolto nella sua casa di Lucerna la blogger di Lifestyle, Patrizia Furrer che ha fatto dell’arredamento di interni la sua professione e grazie a progetti fai da te ha saputo risolvere ogni emergenza in termini di spazio.

Thierry, Liv e Patrizia Furrer siedono sulla scala di legno della loro terrazza.

Patrizia Furrer, 43 anni, blogger e stilista
Thierry Furrer, 46 anni, CSO Tamedia
Liv, 8 anni
Casa unifamiliare, Kriens, Lucerna

Varcata la soglia di casa Furrer, ci si ritrova in un interno perfettamente armonioso: la dimora di questa appassionata blogger è caratterizzata da colori scelti con consapevolezza, da tante piante e da uno spiccato amore per i dettagli. Per Patrizia Furrer, abitare e arredare sono da sempre una sua grande passione e il suo blog Lilaliv ne è una chiara dimostrazione. Grazie alla sua formazione nell’ambito del Visual Merchandising e del Graphic Design, è particolarmente abile nel ricreare un ambiente suggestivo dal punto di vista estetico. Adora cucinare insieme al marito Thierry e, in mezzo a qualche progetto fai da te, fotografa anche alcuni manicaretti per il suo blog. È lei a condurci tra le sue quattro mura e a spiegarci il grande progetto „Rinnovare casa con un arredamento da sogno”.

Un letto con cuscini e coperte blu scuro davanti a una parete grigio scuro.

Liv mentre dipinge al suo tavolo MELLTORP di IKEA.

Da quanto tempo abitate qui?

„Mio marito Thierry ed io ci siamo innamorati cinque anni fa di questa casa centenaria. Anche Liv andava ballando di stanza in stanza quando l’abbiamo visitata per la prima volta. Ovviamente c’era bisogno di qualche ristrutturazione, soprattutto nella cucina e nella zona pranzo, ma le idee hanno iniziato a fioccare sin dall’inizio e sono stata davvero felice di poterle tradurre in pratica subito dopo il trasloco.”

Zona ufficio mansardata arredata in bianco e nero, con poster e foto d'ispirazione alla parete.

Sulla scrivania di Patrizia con finestrella a vista sulla camera di Liv, c’è una rivista aperta.

Apparentemente sei tu la responsabile dell’arredamento. Come definisci il tuo stile?

„Scandinavo, semplice e autentico. La priorità per me è che l’ambiente sia funzionale e che tutta la famiglia si senta a proprio agio.”

Il tuo credo?

„Abita la casa secondo il tuo stile e impara a separarti dagli oggetti che non senti più tuoi.”

Un televisore, un quadro e una vecchia lampada IKEA su un buffet bianco.

Una pianta di avocado in un vaso INGEFÄRA verniciato di grigio è posizionato sopra una libreria bianca insieme ad altri oggetti.

Quando ci sono dei bambini, c’è qualcosa da considerare in fatto di arredamento?

„Io penso di no. L’essenziale è che ciascun membro della famiglia abbia la propria oasi di pace, che tutti devono rispettare. Liv, ad esempio, sa dove le è permesso giocare e dove no.”

La vostra casa ospita anche alcuni classici del design. Ce n’è uno che ha un significato particolare?

Patrizia: „Ecco a voi… George. Siamo abituati a chiamare per nome questa vecchia lampada George Nelson, perché è un oggetto che mi sta davvero a cuore.”
Liv: „E non possiamo nemmeno mangiare la raclette alla luce di George.”

Arredamento in bianco, nero e verde: sopra il tavolo da pranzo è appesa una lampada George Nelson.

Qual è il tuo prodotto IKEA preferito?

Patrizia: „Le cassettiere MALM, che usiamo in casa in diverse stanze. Le trovo belle, lineari e davvero comode. E poi praticamente tutte le cornici IKEA: il colore nero si abbina all’arredamento e la profondità è davvero perfetta.”
Liv: „Il mio prodotto preferito è il mio cagnolino di peluche Samy.”

Liv legge sul letto con il suo peluche LIVLIG.

Una delle tue ultime realizzazioni è stata la cameretta di Liv. Ci mostri cos’hai fatto?

„Ho dato a Liv la stanza che io da piccola ho sempre sognato. Naturalmente anche lei ha potuto esprimere un desiderio e il suo sogno era di dormire in un letto a soppalco. Una vera sfida in una stanza con tetto mansardato! Eppure, grazie alle cassettiere NORDLI, ce l’ho fatta: le abbiamo sistemate a forma di L e poi abbiamo fissato alla parete una semplice struttura di legno in listoni. In questo modo, i due piani superiori verniciati di bianco poggiano su una base stabile e i due supporti in legno forniscono un ulteriore sostegno.”

Nella camera di Liv, con tanti mobili bianchi, si vedono i lego disposti su un pannello in legno girevole.

Un guardaroba costruito con le cassettiere MALM e un bastone per staffe ALGOT.

Qual è il tuo consiglio per coloro che amano il fai da te, ma non hanno ancora molta esperienza?  

„La cosa fondamentale è che si scelgano progetti fai da te che abbiano effettivamente un risvolto pratico. Se qualcosa dentro casa non è di tuo gradimento, cerca di migliorarlo: questi sono i migliori progetti fai da te!”

Patrizia Furrer è seduta su un divano bianco mentre legge una rivista.
Per trovare le idee e leggere le istruzioni per molti lavoretti fai da te per tutta la casa, visita il blog di Patrizia. E poi lasciati ispirare dalle nostre HUS Stories.

Tags: design design design DIY HUS Story Inspiration Interior Styles

Inter IKEA Systems B.V. 2018